Un protone porzione di un atomo è così piccolo che, immaginando il puntino di inchiostro della lettera i, quel puntino ne conterrebbe  di protoni ben 500.000.000.000, ossia un numero superiore a quello dei secondi contenuti in mezzo milione di anni. Ora per capire cosa avvenne al momento della creazione dell’universo bisogna ulteriormente ridurre questo protone fino a un miliardesimo  delle sue normali dimensioni e costringerlo in uno spazio così piccolo da far sembrare incredibilmente enormi le precedenti dimensioni. Poi, in questo minuscolo spazio, proviamo ad ammassare 30 grammi appena di materia. Bene, il nostro universo è pronto ad espandersi.

Da questo incredibilmente minuscolo mucchietto di polvere si passo in uno spazio di tempo durato un milionesimo di milionesimo di milionesimo di milionesimo di secondo, da un oggetto che stava tutto in una mano, a qualcosa che era almeno 10.000.000.000.000.000.000.000.000 di volte piu’ grande. L’intera creazione dell’universo non ha richiesto più di tre minuti del nostro tempo.

Mi viene da sorridere a pensare alla presunzione umana, che pensa di poter svelare, con la sua mente, l’incredibile, titanico mistero nel quale siamo ingoiati.

Non dobbiamo svelare nulla…ricordare ci basterebbe.

-cosmo- 

Una Risposta to “”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: