Eclipse of the moon

 
solar_eclipse_low
“O Utu, io andrò nella Montagna, sii il mio compagno; io andrò nella Montagna dei Cedri, sii il mio aiuto”.
Utu dal cielo così gli rispose: “O uomo, tu sei nobile per natura, ma che cosa sei per la Montagna?”
Gilgamesh
 
La protagonista del grande evento di stanotte sarà la Luna piena che, lentamente, verrà “inghiottita” dall’ombra terrestre fino a risultare totalmente rossa. L’eclissi lunare è un fenomeno che si verifica quando l’ombra della Terra oscura la Luna, tutto ciò accade quando nell’ immensità dell’ universo si incrociano le traiettorie di Sole, Terra e Luna che si ritrovano tutti e tre allineati in quest’ordine. Le eclissi lunari si differenziano fra loro in base al cono d’ombra che la terra esercità sulla Luna, dipendente dalla precisa posizione del nostro pianeta rispetto all’inclinazione dei raggi solari. L’ eclisse di stasera, è una esclisse totale in cui l’ombra della Terra occulta completamente la Luna poichè il suo cono è maggiore rispetto a quello della luce riflessa sul nostro satellite. 
Nelle civiltà antiche, soprattutto nelle culture primitive, esisteva un vero e proprio rapporto mistico fra gli esseri umani e Luna, considerata quasi una divinità. Un fatto del genere era considerato “anormale” per la relativa rarità con cui si manifesta una eclisse, quindi era interpretato dai nostri avi come un segno della “collera” della divinità lunare. Questo fenomeno inconsueto, quindi, iniziò a sviluppare credenze e superstizioni, spesso abbinate a presagi di catastrofi naturali.
 
L’ eclisse inizia nel momento esatto in cui inizio il mio viaggio…viaggio che doveva avere la sua genesi molte ore prima,… casualità ?,… teoria del caos ?, qualche occulto e oscuro meccanismo nella segreta oscurità di una cantina si sta lentamente rimettendo in moto per me? che devo fare il superstizioso come i nostri vecchi avi e vedere tessuti intorno a me insidiosi tranelli e vetusti presagi?, oppure come i Babilonesi gli Egizi gli Assiri i Greci i Cinesi e studiare invece il fenomeno nella sua profonda e poetica naturalità scientifica?, senza cacarmi sotto come un vecchio pecoraio sardo?.
cosmo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: